La ricchezza della frutta

Frutta di stagione: i cachi

La pianta Diospyros kaki è originaria dell’Asia orientale. I suoi frutti, conosciuti comunemente come cachi, vengono prodotti dopo il quarto anno di vita della pianta, giungendo a maturazione solo nel periodo autunnale/invernale, quando l’arbusto è rimasto quasi completamente spoglio delle foglie, e la loro buccia diventa di un colore arancione acceso.

 

Composizione del frutto

 

cachi

cachi sono costituiti per l’80 per cento da acqua, il 12 per cento da zuccheri, dallo 0,2 per cento di grassi, il 3,6 per cento da fibre alimentari, carboidrati, dallo 0,5 per cento di proteine e dallo 0,3 per cento di ceneri.

I minerali presenti nei cachi sono principalmente calcio, fosforo, sodio, magnesio, ferro, zinco, selenio, rame e manganese. Il potassio è presente in grande quantità.

I cachi contengono anche la vitamina A, tracce di alcune vitamine del gruppo B, la vitamina C e la E.

Per quanto riguarda gli aminoacidi sono l’acido aspartico, l’acido glutammico, arginina, alanina, cistina, glicina, fenilalanina, leucina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, valina.

 

Proprietà e Benefici

  • Stress e Inappetenza: il caco, grazie all’alto contenuto di zuccheri e potassio, è un frutto molto energeticoe grazie quindi a questa proprietà è in grado di apportare benefici a chi soffre di stress psicofisico e di inappetenza. I cachi contengono zuccheri semplici che, essendo molto facili da assorbire, forniscono energia immediata e risultano quindi utili in caso di attività sportive o in cui si ha un grande dispendio di energie.
  • Proprietà lassative e Diuretiche: la ricchezza di fibre conferisce ai cachi proprietà molto utili in caso di stitichezza, hanno quindi proprietà lassative e diuretiche.
  • Gastrite: i cachi hanno anche proprietà utili a chi soffre di gastrite in quanto possono essere consumati senza alcun rischio, infatti i cachi non sono un frutto acido e, una volta ingerito, la loro polpa ammorbidisce l’effetto dei succhi gastrici con conseguenti benefici per i soggetti sofferenti di gastrite.
  • Proprietà depurative: i benefici dei cachi si esplicano anche nei confronti del fegato, della milza e del pancreas grazie alle loro proprietà depurative; i cachi contengono vitamina C e provitamina A le quali apportano benefici al sistema immunitario in termini di protezione e rafforzamento.
  • Infiammazioni e Invecchiamento: anche la pelle riceve benefici dall’assunzione dei cachi, infatti la presenza di vitamina C e di licopene aiuta la pelle a rimanere elastica e tonica. La presenza di vitamine e di betacarotene (nota sostanza antiossidante) nei cachi rallenta l’invecchiamento delle cellule e rendono questo frutto indicato per chi soffre di acne, infiammazione della prostata, bambini, anziani e donne con ciclo mestruale doloroso. Con la sua polpa si può preparare una maschera di bellezza per il visocon proprietà toniche e ringiovanenti (per prepararle è sufficiente cospargere la polpa matura di cachi sulla pelle del viso per una decina di minuti per poi risciacquare).